• .
  • .
  • .
  • .
  • .
  • .
  • .
  • .
  • .
  • .


Presidente del Consiglio

Silvio Berlusconi: dal ”paese che amo” al ”paese di merda”

“L’Italia è il paese che amo. Qui ho le mie radici, le mie speranze, i miei orizzonti. Qui ho imparato da mio padre e dalla vita il mio mestiere di imprenditore. Qui ho anche appreso la passione per la libertà”: sono queste le prime parole del video che segnò, nel 1994, la discesa in campo di Silvio Berlusconi.

Da allora sono passati 17 anni e Berlusconi ha potuto governarlo a lungo questo paese. Ma non l’ama più.
Un mese fa, parlando con Walter Lavitola, uno dei protagonisti della campagna contro Fini sulla casa di Montecarlo, oggi indagato per estorsione proprio nei confronti del premier, gli ha detto che “questo è un paese di merda”. Dal quale fuggirebbe volentieri.

Anche noi vorremmo andar via, ma…

Amarezza comprensibile, signor presidente del Consiglio. Ci capirà, allora, se le diciamo che anche noi – potendo – scapperemmo volentieri da un paese che per tre lustri è stato devastato dai suoi governi, dai suoi conflitti d’interesse, dalla sua evidente incapacità di affrontare i problemi della gente.
Ma siamo qui. E dobbiamo farcene una ragione. In attesa di giorni migliori. Per noi e per lei.

Rocco Di Blasi  

Berlusconi fuorionda: “Stavo cercando di farmi la mia segretaria sul tavolo…”

Come mai l’ultrasettantenne sente il bisogno, in ogni sua uscita pubblica, di condire le sue dichiarazioni con barzellette oscene e battute volgari? Non lo sappiamo, ma quel che è certo è che il linguaggio del presidente del Consiglio sta diventando un problema politico. E’ successo ancora nell’ennesimo fuori onda, trasmesso questa volta da Annozero, e registrato da una fonte ignota a margine di un evento pubblico in cui il Cavaliere, ancora una volta, ha dato il meglio di sé.

Ruby Rubacuori, la minorenne del bunga bunga di Silvio Berlusconi.

Ci si potrebbe anche da ridere, ma è una tragedia per il paese con gli italiani che sono rappresentati da uno cosi, alla stregua di Gheddafi e Putin gli amici suoi.
Ma davvero la gente pensa ancora che quest’uomo sia un bene per il paese?

ZD YouTube FLV Player



Ruby è stata intervistata al Tgcom dove ha chiarito la sua posizione, affermando che quello che hanno scritto i giornali è tutto falso: “Sono stata ad Arcore solo una sera e quello che raccontano i giornali sono cazzate. Un’amica mi ha portato nella villa del presidente Berlusconi il 14 febbraio, è l’unica volta che ci sono stata, ma nessuno sapeva che ero minorenne, io ho detto di avere 24 anni”.

“La serata è stata tranquilla, prima una cena, poi il premier si è messo a cantare. Era la prima sera che mi vedeva e per questo mi ha dedicato una canzone“.
More

Aggressione a Berlusconi: un video tedesco dimostrerebbe che è una montatura.

A dire il vero ne sentivamo la mancanza, questo video, proveniente dalla Germania dimostrebbe, per l’ennesima volta, che l’aggressione al nostro amato Presidente del Consiglio è una montatura. I teutonici non hanno gradito la “messa in scena” del Cavaliere e del suo enturage, quindi hanno messo in rete questo video. Buona visione.

Riguardo al ferimento di Berlusconi: il parere tecnico di Gioacchino Genchi.

Condanniamo il gesto, ma pensiamo che ci si concentra, per convenienza, sul lato politico e si tralascia quello prettamente tecnico. E’ impensabile che un capo del governo venga colpito da due metri con una statuina. Il nostro Presidente del Consiglio è troppo sicuro di se, pensa che tutti gli vogliano bene. E’ il caso, forse, che pensi un pò meno a se stesso e cominci a governare e pensare ai problemi reali degli italiani.