• .
  • .
  • .
  • .
  • .
  • .
  • .
  • .
  • .
  • .


Sport

Lo juventino Pio di Lino D’Angiò.

JUVENTINO PIO!!!

Juventino Pio

Lino D’Angiò

Parodia diventente dell’attore napoletano Lino D’Angiò che, sulle note del celebre pulcino Pio, ripercorre la sconfitta del Napoli contro la Juventus, giocata domenica scorsa.

Nel brano, che sta spopolando, D’angiò canta:

“In area c’è uno juventino, o juventino pijalo, o juventino pijalo”

E ancora: “In area c’è anche Maggio, e Maggio fa coccòs, ma o juventino pijalo, o juventino pijalo”

E continua: “In area c’è Zuniga, ma More

Juventus-Napoli 0-2, sintesi: GLI AZZURRI VINCONO LA COPPA ITALIA!!!

Il Napoli si aggiudica la finale di Coppa Italia battendo la Juventus con il punteggio di 0-2. Il primo tempo è stato quasi esclusivamente di marca azzurra, con i bianconeri che hanno badato soprattutto a difendersi. La mancanza di lucidità sotto porta però non ha permesso agli uomini di Mazzarri  di portarsi in vantaggio. Nella ripresa, dopo vari tentativi, è Cavani a sbloccare il punteggio su un calcio di rigore procurato da Lavezzi al 61esimo minuto. La Juventus reagisce e va ad un passo dal pareggio con Pepe, ma è bravo e fortunato De Sanctis a salvare di piede. Quando sembrava ormai una partita destinata alla sofferenza fino alla fine, è arrivato il contropiede azzurro con Inler, il quale serve deliziosamente Pandev che lancia Hamsik a tu per tu con Storari: lo slovacco non sbaglia ed il Napoli raddoppia! Non bastano cinque minuti di recupero ai bianconeri, IL NAPOLI VINCE LA COPPA ITALIA! LA CITTA’ PARTENOPEA E’ IN DELIRIO!!!

SSC-NAPOLI.COM 

Diego Maradona: dalle origini al primo successo mondiale in Giappone con la nazionale under 20.

Diego Maradona è ancora un bambino ed è già un dio. Maradona ha 20 anni, gioca nell’Argentinos Juniors, “sei un barilotto grassottello, non potrai mai segnarmi” a sfidarlo così è il portiere del Boca Juniors Ugo Gatti, lo chiamano “el loco” il pazzo, Diego risponde sul campo, promette di fare quattro goal: inizia con una rete dagli 11 metri e prosegue con una velenosa punizione laterale, a inizio ripresa Maradona fa di più e perfeziona la sua prestazione firmando una doppietta in 2 minuti, prima a tu per tu con Gatti infila il terzo pallone con un morbido tocco di sinistro, infine semina tutti e subisce un fallo da rigore, è solo punizione, ma basta al barilotto grassottello per umiliare “el loco” con il suo quarto goal, l’Argentinos vince 5-3, sì, Diego è già un dio ed è ancora un bambino.
Diego Armando nasce il 30 ottobre 1960, la famiglia Maradona è composta da 10 persone: padre, madre e 8 fratelli, vive in una casa di 3 stanze a Villa Fiorito, un sobborgo povero di Buenos Aires.

MARADONA: “A Villa Fiorito non c’erano tanti ragazzi che More

Milano: faccia da culo colpisce ancora.

Un pericoloso criminale si aggira minaccioso nelle nebbiose notti milanesi. A bordo di una golf, 4 amici pirla, dopo una nottata di bagordi, stanno per fare la goliardata finale, uno dei quattro si trasforma in faccia da culo, si traveste e prendono di solito di mira le vecchiette indifese… Pare che siano 4 spietati interisti!!!

Ci basta che stasera il Napoli rifili tre polpette all’Inter e vendicheremo le vecchiette!

Diego Armando Maradona: il calciatore più grande di tutti i tempi.

L’uomo Maradona non c’interessa, il calciatore era un dio, faceva sognare i fans della squadra in cui giocava, sono felice di aver avuto la possibilità di seguirlo allo stadio San Paolo e di aver ammirato le sue magie, i campionissimi di oggi, di fronte a questo dio, seppur con la d minuscola, sono nulla.

Tratto da www.napolicalcio.net

Il no di Mario Monti alle olimpiadi a Roma, il pensiero di Maurizio Crozza.

Alemanno NOOO, siamo in crisi, non ci stanno i sordi, niente olimpiadi a Roma!!!

Ilaria D’Amico, solo una presentatrice o tanto di più?

Detto tra noi a chi interessa se la bella Ilaria D’Amico è competente di calcio o meno, è irrilevante. Chi l’ha sentita parlare non può che ammirare la sua mente limpida, la pacatezza e la sincerità che trasuda dallo schermo. Ma ciò che si osserva di più è il suo corpo, tra tette, culo, curve e un viso ispirante, il tutto condito da una femminilità spiccata e raffinata, sempre sobria e sorridente. E’ uno spettacolo da sola… in questo video però, vedremo dei replay parecchio interessanti, delle moviole sulle tette, metteteci attenzione mi raccomando. Buona visione. 😛

Napoli-Lecce: Cavani segna, De Sanctis pare contrariato, ci credete?

Davvero non conoscete De Sanctis se pensate che ci sia sotto qualcosa di losco, Morgan prima di essere un grande portiere è un grand’uomo. Informatevi.
Questo video è solo una grande calunnia.

Il Napoli vince la Coppa Uefa nel 1989.

Per tutti coloro che pensano che il Napoli stia compiendo qualcosa di miracoloso in Champions League, ricordiamo che gli azzurri non sono nuovi alle imprese vittoriose europee, nell’anno 1989, Maradona & C. diedero spettacolo in Germania conquistando proprio lì il trofeo, con reti di Alemao, Ferrara e Careca… lo “zampino” dell’indimenticato Maradona non è mai mancato. Nessuno più come lui. Auguri!

Load More