Anche la satira di un vero talento comico come quello di Maurizio Crozza si è dovuta fermare di fronte alla tragedia del terremoto e dello tsunami in Giappone. Prendendo spunto dall’attualità e dal dibattito che in queste ore si è scatenato in Italia, ieri sera Crozza ha dedicato la sua copertina di Ballarò a un argomento nuovo. Dopo la satira graffiante sul caso Ruby con il riadattamento della canzone ‘Volare’ e la tagliente ironia sulle telefonate fatte dal premier Silvio Berlusconi, il comico genovese ieri ha lanciato un appello affinché il governo italiano ripensi alla decisione di proseguire sulla strada del nucleare nel nostro paese. Un appello accorato in cui non sono mancati pungenti riferimenti anche ad altre questioni politiche di primo piano come la riforma della giustizia del ministro Alfano presente in studio. Crozza si è scatenato nei circa sette minuti a disposizione chiedendo in tutti modi alle istituzioni di non autorizzare la costruzione di nuove centrali sul territorio italiano.

Un tema scottante quello del ritorno all’energia dell’atomo in Italia che di recente aveva visto sollevare numerose polemiche dopo la messa in onda dello spot del forum nucleare poi bocciato dall’Istituto di Autodiscilpina Pubblicitaria perché ritenuto ingannevole. Pane per i denti di un Crozza scatenato e accorato che ha aperto la puntata dicendo:

‘Giovanni ma senti anche tu nell’aria questo odore…come di radiazioni, come di cesio! Il commissario europeo all’energia, riferendosi allo scoppio delle centrali in Giappone, ha dichiarato: Tutto ciò che si riteneva impensabile in qualche giorno è avvenuto…e non stava parlando della riforma della giustizia di Alfano, almeno credo. Credo che si stesse riferendo all’imprevedibilità della natura, perché la natura è imprevedibile: è come Scilipoti, resta immobile per millenni e poi improvvisamente si sposta come una placca tettonica’.

Esilarante anche l’appello lanciato ai politici italiani:

‘Non facciamo il nucleare in Italia, vi prego. Non riusciamo a fare una discarica e facciamo sei centrali nucleari? […] avete presente come la usiamo noi la tecnologia no?! Il laser: in tutto il mondo lo utilizzano nella medicina, nell’automazione e nella ricerca e noi come la usiamo? Per accecare il portiere della Lazio quando Totti batte una punizione…Pensate a quali effetti disastrosi potrebbero avere in Italia le radiazioni: un Gasparri a tre teste, pensa alle cazzate, tre alla volta, di Gasparri. Minzolini con due lingue, il Trota con le brachie e Ruby con due culi e tre certificati di nascita […] Vi prego non facciamo il nucleare, in tutta Europa si oppongono e in Italia il governo va avanti con il piano di chi? Scajola? Ma no deve essere un omonimo. Vuoi mica che in Italia quello che sa tutto sul nucleare sia lo stesso che non sa chi gli ha comprato casa?’.

Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on Pinterest