• .
  • .
  • .
  • .
  • .
  • .
  • .
  • .
  • .
  • .


Antropologia

Mel B e Wolverine ballano Gangnam Style.

 

gangnam-style

gangnam-style

Ormai è un vero e proprio contagio, peggio della peste bubbonica, quello che si sta abbattendo nel mondo dello spettacolo ed intorno al fenomeno del momento Gangnam Style.

La chiunque in giro per il mondo si sta cimentando nella ridicola coreografia del More

Emer O’Toole: la donna che non si depila da 18 mesi.

Emer O'Toole pelosa

Emer O’Toole pelosa

Donna baffuta sempre piaciuta! E guardando questa giornalista irlandese potremmo estendere il detto a un pò tutto il corpo con un “donna pelosa sempre piaciosa”.

Emer O’Toole, questo il suo nome, infatti non si depila da 18 mesi per protesta contro la mentalità maschilista che vuole le donne sempre perfette e precise in ogni occasione.
La particolare protesta è nata durante il programma “Occupy Wall Street” per denunciare gli ingiusti ideali che ci sono nel mondo e, tra questi, la depilazione coercitiva del corpo femminile.
Dopo un anno e mezzo la donna torna in televisione, al programma irlandese “This Morning“, per mostrare i risultati di cotanto atto, cercandolo di spacciarlo come nuova frontiera della libertà.

Durante la trasmissione, infatti, ha affermato che si depilava da More

Vorresti essere l’ultimo uomo sulla Terra? Te lo sconsigliamo!

tocca le tette della vecchia grassona

Marcello Mastroianni

Potresti subire violenze da molte donne, è logico, per assicurarsi la progenie o semplicemente il piacere,  donne giovani, vecchie, belle, brutte, cessi ambulanti, mostri… cercheranno di violentarti.
L’ultimo uomo sulla terra finirebbe così per immolarsi, farsi fuori pur di salvarsi da una vita di… poi le donne aspetterebbero gli alieni o si darebbero a incroci di specie…  brutta storia, meglio essere in tanti. 😛
In questo video vedremo un More

Dramma in famiglia: figlio conteso, il papà offre le sue terre in cambio del suo affetto.

Figlio unico, mamma e papà in continua competizione per essere il genitore preferito dal figlio, il padre per vincere questa piccola diatriba familiare offre al figlio piccolo tutte  le sue terre, ma ecco che il dramma si compie…

Disoccupazione: meglio tornare alle vecchie professioni, anche zappare la terra, ai leghisti consigliamo di pulire le scarpe agli immigrati.

Bossi, Calderoli e Borghezio li vedremmo bene come puliscarpe da strada. Per i discoccupati di oggi, consigliamo di valutare il mestiere di agricoltore, oggi sarebbe un onore avere un padre contadino, non come nel film Zappatore, dove un grande Mario Merola ha intepretato il ruolo principale. Lo zappatore meroliano, vive ancora il tempo in cui, spesso, essere figli di contadino faceva vergognare alcuni figli, l’attore/cantante napoletano si trova a rivendicare i suoi diritti di padre nei confronti di un figlio ingrato e mentitore.
Bisogna essere fieri dei padri che hanno faticato per farci studiare.

L’Italia nominata all’estero fa ridere anche i bambini.

Vi ricordate, all’epoca di Berlusconi l’Italia faceva ridere i polli e piangere i bambini, ma soprattutto le bambine. Brrr, non ci voglio ripensare!!! Una cosa è certa qualche passo avanti lo abbiamo fatto, almeno adesso le bambine se la ridono di gusto sentendo nominare l’Italia.

L’italiano medio: incivile, qualunquista, menefreghista, superficiale e legato al superfluo.

 

Davvero, troppe persone sono così…

Gli Squallor – Cagata

A Napoli quando una macchina è considerata poco performante, viene detta anche “cagata”, il tutto potrebbe provenire da una pillola degli Squallor, che vi riportiamo in un breve video, della metà degli anni 80, la parola “cagata” può derivare dal nome proprio di un’automobile commercializzata in quegli anni da Fiat, la “Regata”. Buon divertimento.

Video tratto da: www.squallor.tv

Un cucciolo maltrattato, non lo trovi vergognoso.

Video di pubblicità progresso: un cucciolo di uomo maltrattato un pò da tutti, lui non capisce il perchè, a parte una bimba che lo accarezza, tutti lo mandano via, lo prendono a calci, a bastonate. Vista la durezza del realtà in cui vive, si rifugia in un vicolo dentro un cartone, debole riparo da quel mondo che non lo vuole… Ecco che, improvvisamente, il punto di vista cambia e ci mostra chi è in realtà quel cucciolo di uomo in camicia e cravatta ripudiato da tutti… Educativo, da vedere.

Il robottino Nao, la seconda generazione: le nuove funzioni.

Alcune migliorie paiono essere davvero il bivio verso qualcosa di “umano” colpisce, ad esempio, che in caso di caduta predispone le braccia per proteggere la testa e dopo è in grado di rialzarsi da solo.

Load More